31ª EDIZIONE DI MILANO UNICA:UN FORTE SEGNALE PER LA RIPARTENZA

milano unica 31
Premiato il coraggio e la determinazione dei 207 espositori circa 2400, di cui 400 estere, le aziende che hanno visitato la prima fiera fisica in Italia dopo il lockdown

milano unica 31

Si è chiusa, a Fieramilano Rho, la 31ª edizione di Milano Unica, dove 207 aziende espositrici, di cui 171 italiane e 36 straniere, hanno presentato le collezioni di tessuti e accessori dell’alto di gamma per uomo, donna e bambino A/I 2021/2022. 2.400 le aziende che hanno visitato la prima fiera fisica in Italia dopo il lockdown. Particolarmente importante, oltrechè inaspettata, la partecipazione di aziende estere (circa 400). In particolare da segnalare la presenza di rappresentanze americane, giapponesi, inglesi, francesi, svizzere e tedesche.“In sicurezza, grazie alle stringenti misure adottate, è stato lanciato un messaggio di fiducia ampiamente condiviso dagli espositori e dai buyer intervenuti, che mi augurofaccia da rompighiaccio nel concorrere a ricreare le condizioni per la ripresa” – è il commento di Alessandro Barberis Canonico,Presidente di Milano Unica.

Alessandro Barberis Canonico, Presidente di Milano Unica,
Alessandro Barberis Canonico, Presidente di Milano Unica,

Alla tradizionale cerimonia di inaugurazione di martedì 8 settembre erano intervenuti: Marino Vago, Presidente di Sistema Moda Italia, Cirillo Marcolin, Presidente Confindustria Moda, Carlo Maria Ferro, Presidente ICE Agenzia, On.Luigi Di Maio, Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, introdotti dal Presidente di Milano Unica, Alessandro Barberis Canonico.

MIANO UNICA 31

Il Presidente di Milano Unica, nel suo intervento d’apertura, aveva ricordato l’eccezionalità del momento in cui si è svolta la 31ª edizione del Salone Italiano del Tessile e degli Accessori e la non facile decisione di tener ferma la data dopo il rinvio di luglio. Dopo aver ringraziato gli espositori che, con coraggio e determinazione, hanno deciso di partecipare alla fiera, aveva sottolineato quanto fosse importante per il settore e non solo, dare un messaggio forte di ripartenza, unità e continuità.


Alessandro Barberis Canonico, ricordando che: “Le fiere fisiche sono fondamentali per il comparto tessile e dell’accessorio, per la natura stessa del prodotto che prende vita nel momento in cui è presentato dal vivo”, ha sottolineato come sia importante “non fermarsi all’oggi, ma adottare una prospettiva di lungo periodo e continuare a investire nell’attività fieristica con un occhio che guarda agli scenari futuri e ai potenziali sviluppi economici e commerciali.”


Il Presidente Barberis Canonico ha concluso evidenziando che: “Creatività, innovazione, sostenibilità e digitale sono i pilastri sui quali dobbiamo puntare con decisione, perché Milano Unica continui a essere il punto di riferimento del tessile mondiale d’eccellenza.”“L’inaugurazione di Milano Unica, a Fiera Milano, di martedì scorso, è stata il segno della ripartenza delle fiere, grazie all’ottimismo delle imprese e all’impegno di sistema per mantenere in piedi il calendario fieristico autunnale. Complimenti agli organizzatori di Milano Unica” – afferma Carlo Ferro, Presidente di ICE Agenzia.


Tra le principali novità della fiera da segnalare il rafforzamento di e-MilanoUnica Connect, realizzato in collaborazione con Pitti Immagine, che ha messo a disposizione l’esperienza del suo nuovo modello omnicanale.Un marketplace digitale che offre la possibilità per le aziende espositrici di offrire showroom virtuali, con livelli di accessibilità differenziati.


Anche per questa stagione è proseguita la sinergia tra Milano Unica e Filo. All’interno dell’area Tendenze, Filo era presente con la sua proposta di filati esclusivamente sostenibili che rientrano nel progetto Filoflow.“E’ stata un’edizione complessa, non solo nella gestione dei due giorni in fiera. Le incertezze conseguenti all’andamento della pandemia nel mondo, hanno messo a dura prova il lavoro di impostazione e organizzazione dell’evento. La soddisfazione degli espositori e dei buyer intervenuti ripaga ampiamente la dedizione e l’impegno profuso da tutto lo staff di Milano Unica.

Non si è trattato solo di un evento di immagine per tenere alta la bandiera del Made in Italy, ma anche di un momento importante di contatti e trattative. Nell’occasione si è riunito anche il Comitato Education, di SMI e Confindustria Moda, a sostegno della formazione delle nuove figure professionali necessarie ad affrontare le sfide globali. Un ringraziamento particolare va al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e a ICE Agenzia che, nonostante la straordinarietà della situazione, hanno rinnovato il tradizionale sostegno economico e l’importante aiuto di promozione sui mercati internazionali” ha dichiarato Massimo Mosiello, Direttore Generale di Milano Unica. www.milanounica.it