ANZANI automatizza il settore calzaturiero, pronto per il 4.0

Dalla collaborazione con RSA nascono la ATS e la RPL automazione e robotizzazione al servizio dell’industria calzaturiera E’ in un reparto, come quello calzaturiero, che da sempre soffre di un disavanzo tecnologico rispetto ad altri settori e dove l’organizzazione del lavoro è da anni immutata e affidata principalmente alla manodopera operaia, che il lavoro di aziende come Anzani, leader nel mondo nella produzione di trasportatori e macchine automatiche per l’industria calzaturiera, risulta fondamentale per un processo di sviluppo tecnologico del settore. L’obiettivo dell’azienda di Parabiago è quello di portare i vantaggi dell’automazione nella filiera produttiva al fine di eliminare le inefficienze, mantenendo e migliorando la qualità delle calzature finite, limitando al massimo le perdite di tempo e fornendo tutte le informazioni dettagliate sui prodotti. Tutto ciò attraverso la progettazione e la realizzazione di trasportatori speciali che lavorano in simbiosi con robot collaborativi che permettono lo spostamento delle scarpe e macchine per trattamento termico automatiche posizionate direttamente sulla linea per evitare il carico e scarico delle scarpe dal trasportatore e con sistemi robotizzati che svolgono operazioni di ribattitura, cardatura e incollaggio. E proprio in questo senso va la collaborazione tra Anzani e Robot System Automation, azienda di Perignano (PI) produttrice di macchine automatiche innovative per l’industria calzaturiera – una partnership che ha portato alla realizzazione di due linee di produzione altamente automatizzate e robotizzate, la ATS e la RPL, che rispondono in pieno a tutte quelle che sono le esigenze e i requisiti del piano nazionale industria 4.0. La ATS (Advanced Tracking System) è un trasportatore temporizzato per tutte le operazioni necessarie alla produzione di una calzatura – dal montaggio al finissaggio –, assicurando il massimo dell’efficienza nel caso di volumi produttivi importanti, fino a 1600 paia al giorno su una sola linea. La principale novità di questo sistema è la possibilità di effettuare intere operazioni automaticamente grazie all’ausilio di robot: significativo è il risparmio ottenuto in termini di tempo, spazio e impiego di manodopera. La RPL (Robotized production Line) è, a differenza della prima, una linea dedicata a produzione medio-piccole, in grado di automatizzare le fasi della fresatura, cardatura e dell’incollaggio della tomaia, sia laterale che del fondo, grazie all’utilizzo di robot antropomorfi a 6 assi, per la produzione di scarpe iniettate, montate e strobel.
ANZANI fosters the automation of the footwear sector
Resulting from the partnership with RSA, ATS and RPL put automation and robotization at the service of the footwear industry The footwear branch has always suffered from a technological gap compared to other sectors: for years, the patterns for work organization haven’t been changed, mainly entrusted to the workforce. In this context, the innovations launched by cutting-edge companies such as Anzani – a market leader in the production of conveyor belts and automatic machines to be used in the shoe industry – play a key role in the process of technological development of the sector. The goal pursued by the firm based in Parabiago (Milan province) is to implement the benefits entailed by automation in the production chain so as to increase efficiency, to improve the quality of the models, by reducing as much as possible downtime and by providing detailed data concerning the finished items. Such objectives are achieved thanks to the design and manufacture of special conveyors that can work in perfect coordination with robots conceived to move the articles; a special mention also for the automatic heat treatment machines, placed directly on the production line so as to avoid the loading/unloading of shoes from the conveyor, as well as for the robotic systems carrying out felling, roughing and gluing operations.
Such a commitment is further confirmed by the partnership between Anzani and Robot System Automation, a company based in Perignano (Pisa province) specialized in the production of innovative automatic machinery for the footwear industry – this collaboration has paved the way to the launch of two highly automated and robotized production lines, ATS and RPL, which fully meet all the requirements of the Industry 4.0 national plan.
A.T.S. (Advanced Tracking System) is a timed chain conveyor suitable for all the phases of footwear manufacturing, from lasting to finishing, ensuring the utmost efficiency when used for the large-scale production of mid-end shoes – managing to make up to 1,600 pairs per day on a single line. The technological revolution brought by this device concerns the opportunity to carry out some operations automatically with the support of robot stations, thus resulting in a marked improvement in terms of time, space and workforce. Unlike the first machine, RPL (Robotized Production Line) is a line dedicated to small/medium-scale productions, able to ensure the complete automation of some processing stages – more specifically, milling, roughing and the gluing of the upper, both the side and the bottom – thanks to the implementation of six-axes anthropomorphic robots, devised for the manufacturing of injected, cemented and Strobel-stitched shoes.
www.anzanimachinery.it