Cuoio di Toscana presenta le ultime tendenze per la stagione Fall Winter 2020 / 21

Cuoio di Toscana
Cuoio di Toscana, il consorzio di riferimento delle più prestigiose griffe internazionali per la produzione di cuoio da suola, con quote di mercato pari al 98% della produzione italiana e l’80% di quella europea, sarà presente alla prossima edizione di Lineapelle, la più importante manifestazione di settore, a Fiera Milano Rho dal 2 al 4 ottobre, per presentare le ultime novità legate alle tendenze moda per la stagione Fall Winter 2020 / 21.

Buyers e operatori internazionali del settore potranno incontrare le sette aziende che fanno parte del consorzio (Bonistalli, Stefanelli Spa, Gruppo Conciario CMC International Spa, Conceria Gi-Elle-Emme Spa, Cuoificio Otello, Lamonti Cuoio Spa, Conceria 3S Srl e Volpi Concerie Srl), all’interno dei padiglioni 13 e 15.

Finiture flash glitter, fantasie a righe realizzate in serigrafia, stampe con incisioni piramidali dall’effetto cangiante, temi floreali e lavorazioni artigianali con effetto goccia: sono solo alcuni degli ultimi trend che verranno presentati nel corso della manifestazione. Un originale mix tra procedure naturali e tecnologia che porta ad avere effetti e lavorazioni inedite come il cuoio tinto in botte, plotterato con fantasie floreali, o rifinito con tamponatura e stampa camouflage, per arrivare alle finiture in varie textures moda, in grado di intercettare ed anticipare le tendenze fashion.

All’interno degli stand di Cuoio di Toscana inoltre verrà proiettato “Show your sole”, il fashion film che racconta la moda da una prospettiva inedita, quella del passo, ideato dalla firma della moda Fabiana Giacomotti, prodotto da Aria Advertising e diretto dal regista Marco De Giorgi. Il cortometraggio mostra una fashion week da un punto di vista capovolto, rivelando il potere narrativo e seduttivo delle calzature. Una selezione da 30 ore di girato, per 6 giorni di riprese, che hanno coinvolto 25 tra i più importanti brand della moda internazionale.

Tra i plus di Cuoio di Toscana, portavoce nel mondo della suola made in Italy, la concia lenta al vegetale, un processo antico basato sull’utilizzo di tannini naturali ricavati dal legno di castagno, mimosa e quebracho. La concia lenta al vegetale conferisce al cuoio una qualità inimitabile, rendendolo compatto, traspirante, resistente, al contempo flessibile e perfettamente rispondente a criteri di produzione sostenibile.

Una tradizione che dialoga con l’innovazione: il 10% del fatturato annuo, pari a 15 milioni di euro, infatti viene reinvestito in Ricerca e Sviluppo, con uno sguardo costante rivolto al futuro. Un’attenzione che ha portato Cuoio di Toscana a ideare un kit di tracciabilità che comprende un cartellino di autenticità, che attesta l’origine, la qualità e la lavorazione a regola d’arte del cuoio da suola conciato al vegetale, un numero seriale identificativo della conceria fornitrice del cuoio, e l’NFC Tag, ovvero uno ‘smartshoe’ che, grazie ad un minuscolo chip integrato all’interno della suola, consente non solo di tracciarne l’origine e il metodo di lavorazione, ma anche di saperne di più sull’azienda produttrice.


Inoltre, allo scopo di preservare la qualità del cuoio in ogni fase di lavorazione, il pellame viene fornito con una pellicola protettiva brandizzata, che ne garantisce anche l’autenticità e l’eccellenza.
www.cuoioditoscana.it