New Safety Work, riflettori puntati sul fussbett green 


New Safety Work, azienda di Barletta coniuga innovazione, esperienza, attenzione alla qualità e alle richieste del cliente, proponendosi come partner di fiducia di brand e imprese.


Professionalità, qualità, esperienza e innovazione: questi sono solo alcuni dei punti di forza di New Safety Work, azienda con sede a Barletta (BT), oggi considerata uno dei partner più affidabili per brand, italiani e stranieri, operanti nei settori abbigliamento, calzatura e pelletteria. Sempre alla ricerca di soluzioni all’avanguardia, l’impresa pugliese si pone come obiettivo ultimo quello di garantire la massima soddisfazione del cliente, assicurando il rispetto degli obblighi contrattuali e delle tempistiche di consegna, lavorazioni eccellenti e materiali di prima scelta, oltre all’osservanza di tutte le normative vigenti in materia di sicurezza, sostenibilità e salvaguardia ambientale.


Antonio Grasso


Gabriella Giannini

Antonio Grasso e Gabriella Giannini ci hanno illustrato più nel dettaglio il percorso di crescita intrapreso negli anni da New Safety Work e gli obiettivi per il futuro.

Quando è stata fondata l’azienda? Si tratta di una realtà che vanta un’esperienza pluridecennale, che ho fondato dopo sver scelto di rilevare l’azienda paterna, modernizzandola e rilanciandola. Questo nuovo corso è stato intrapreso una quindicina di anni fa. Nel corso del tempo, anche il nostro core business ha finito per ampliarsi progressivamente: infatti, inizialmente, ci si occupava prettamente di accessori per le calzature, in particolare quelle sportive, realizzate soprattutto nell’area di Barletta.

Come si è evoluta la vostra produzione nel corso degli anni? Da una decina di anni, l’azienda ha iniziato a puntare su altri settori, a partire dall’alta frequenza, una scelta che ci ha dato l’opportunità di lavorare con marchi prestigiosi con sede a Barletta, ma non solo, passando poi per la serigrafia. Il passo successivo è stato l’acquisto, circa cinque anni fa, di una giostra con ampliamento di ulteriori giostre per la realizzazione dei fussbett mono e bidensità con processo coperto da brevetti.

Quali sono gli obiettivi per il futuro? In prospettiva, puntiamo a espanderci anche nel settore della micro-iniezione e della iniezione, sia per la realizzazione di etichette, inserti e accessori, che per lo sviluppo di processi di micro-iniezione e iniezione diretta. Una strategia che non riguarderà più solo il comparto della sicurezza, ma anche quello della moda. Il desiderio di crescere, migliorarsi e innovare costantemente è alla base della nostra politica aziendale: siamo sempre pronti a metterci alla prova e ad accogliere gli input e tutte le richieste della clientela. Quello della sostenibilità è ormai diventato uno dei temi di maggiore attualità, un trend destinato a coinvolgere il mondo dell’industria a tutti i livelli.

Qual è la risposta di New Safety Work a questa richiesta sempre più pressante di aziende e brand? Negli ultimi due anni, – ci spiega Gabriella Giannini – ci siamo concentrati molto su questo ambito particolare. Per questo, abbiamo messo a punto un fussbett eco-sostenibile, che il nostro titolare chiama fussbett green. Si tratta di un articolo che ha già ottenuto delle certificazioni: abbiamo realizzato delle campionature e ci aspettiamo di ricevere presto degli ordini di produzione veri e propri.

Avete già registrato un certo interesse per questo prodotto? Esatto. Per ora, il settore moda si è mostrato più interessato rispetto al comparto della sicurezza. Tuttavia, sono certa che, piano piano, avremo un riscontro positivo anche in quel campo.
www.newsafetywork.it