Nexus, Automazione nel segno di Industria 4.0

Mirco Roncolato, Nexus
Mirco Roncolato, Nexus

Nell’edizione 2020 del Simac Tanning Tech di Milano, Nexus ha presentato l’intera gamma caratterizzata da due nuovi sistemi innovativi: SORTEC e MILLINGTEC.

Le innovazioni NEXUS grandi protagoniste al Simac Tanning Tech. Nell’edizione 2020 della fiera di Milano, svoltasi a febbraio, l’azienda di Montorso Vicentino, comune del distretto conciario di Arzignano (Vicenza), ha presentato l’intera gamma, già conosciuta e capace di conquistare il mercato italiano e mondiale, anche se nel padiglione fieristico sono stati presentati gli ultimi due modelli di automazione: il SORTEC, che garantisce l’assistenza digitale al processo di scelta e selezione delle pelli e il MILLINGTEC, ossia la gestione automatica delle botti di follonaggio.

nexus

La NEXUS, fondata nel 1998, è composta da uno staff di tecnici con pluriennale esperienza nell’ambito dell’automazione: attualmente la forza lavoro è composta da 22 persone, un numero destinato a crescere nei prossimi anni, anche in virtù dell’ingresso in nuovi mercati. La società si dedica alla progettazione e realizzazione di equipaggiamenti elettrici ed elettronici per l’automazione di impianti e macchine destinate in particolare al comparto conciario, ma esteso anche ad altri settori imprenditoriali, il tutto nell’ambito di Industria 4.0. L’azienda veneta vanta uno staff tecnico, forte di una esperienza maturata in anni di ricerca di soluzioni all’avanguardia mirate alla soddisfazione del cliente, che ha portato a fornire un servizio rinomato e preparato. Il system integrator Saia-Burgess, proposta dal 2005 al 2013, testimonia la competenza tecnica acquisita e dimostrata nel tempo, poi elaborata nel corso del decennio appena concluso con ulteriori innovazioni. Con queste credenziali, la NEXUS si propone come partner di fiducia per la realizzazione di impianti e macchine nel mondo industriale, mettendo a disposizione il proprio know-how per trovare soluzioni mirate ad ogni singola esigenza.

“Per noi il concetto di Industria 4.0 – ci ha raccontato all’interno del suo stand Mirco Roncolato, co-titolare e responsabile dell’area manager della NEXUS – rappresenta non solo una scelta strategica già intrapresa da diversi anni, ma anche e soprattutto un metodo di lavoro e una filosofia produttiva. La nostra società è fondata su valori cardine quali innovazione, automazione e interconnessione, inoltre è in grado di offrire un servizio completo di progettazione, realizzazione, montaggio, start-up e assistenza post vendita. Lo staff tecnico, forte di un’esperienza maturata in anni di ricerca di soluzioni all’avanguardia, ha portato la società a fornire un servizio tecnico rinomato e preparato”.

“Alle spalle vantiamo oltre due decenni di attività e di esperienza – precisa il co-titolare della NEXUS – periodo nel quale siamo diventati per molte realtà economiche della zona ma anche estere, dove siamo in continua ascesa, un partner di fiducia per la realizzazione di impianti e macchine, con soluzioni mirate per ogni singola esigenza. Il settore di nostra competenza è in continua evoluzione, per questo motivo continuiamo ad investire in sviluppo e ricerca per offrire ai nostri clienti, ma anche ai nuovi che raggiungeremo in altri mercati, innovativi sistemi di automazione e gli aggiornamenti su macchinari che hanno riscosso grande successo nel mercato e che via via sono andati ad integrare la nostra gamma di prodotti”.

Eccoci alle novità principale dell’ultimo salone fieristico milanese, ad iniziare dal SORTEC. “Si tratta di un sistema automatico digitale – la spiegazione di Roncolato – per il processo di scelta e selezione delle pelli. Con questa innovativa strumentazione i tradizionali conta pezzi meccanici possono essere sostituiti da pulsanti Wi- Fi montati su un’apposita colonnina batteryless: una volta premuti inviano dei segnali a un PLC (acronimo di “Programmable Logic Controller”, ossia controllore logico programmabile), il quale genera Report e Database utili alla tracciabilità del processo di scelta. L’attuale manipolazione manuale del pellame in questo modo è completamente assistita. Tra le caratteristiche principali del SORTEC ci sono l’identificazione tramite password del personale addetto alla scelta, la segnalazione acustica alla pressione dei pulsanti, la massima eliminazione dell’errore umano su ripetute pressioni. L’impianto è dotato da 2 a 12 pulsanti i base alle stazioni di scelta, numero implementabile anche successivamente e la possibilità di interfaccia con il sistema gestionale aziendale”.

“Per quanto riguarda il MILLINGTEC – aggiunge il co-titolare e responsabile dell’area manager dell’azienda di Montorso Vicentino – possiamo affermare che dalla necessità di automatizzare le botti di follonaggio, funzionanti con il vecchio sistema elettromeccanico o con elettronica non aggiornabile, nasce la gestione automatica NEXUS. Il sistema tramite il revamping delle vecchie botti, che consiste in una semplice sostituzione del solo quadro elettrico, viene portato ad uno standard di mercato attuale e innovativo. Tra le prerogative principali del sistema l’apparecchiatura elettrica assemblata e cablata in carpenteria di acciaio inox satinato, un pc panel HMI 12 pollici a colori, la rappresentazione grafica cartesiana di temperatura e umidità della macchina impostate e reali, a cui si aggiunge anche la rappresentazione grafica con possibilità di zoom sul particolare e dei cicli di rotazione del bottale. Altre caratteristiche che rappresentano un valore aggiunto il fatto che la gestione automatica è possibile attraverso un funzionamento semplice e rapido in modo manuale, semiautomatico e ricetta, oltre alla possibilità di procedere con la trasmissione via mail o telegram (messaggistica dati) per fine lavorazioni e allarmi”.

www.nexus-rmg.com